Massaggio Connettivale Riflessogeno

Pin It

Massaggio Connettivale Riflessogeno

Il Massaggio Connettivale Riflessogeno nasca dall’esperienza diretta di una terapista tedesca: Elisabeth Dicke, a cui diagnosticarono gravi problemi di circolazione alla gamba destra.

Immobilizzata a letto la Dicke iniziò a massaggiare la zona in cui la cute si era ispessita, proprio al livello del sacro. Frizione dopo frizione, riuscì a ridurre il dolore, aumentare la temperatura corporea, con conseguenze positive sulla gamba.

Da tempo adottato dal settore dell’estetica e del benessere corporeo, questo trattamento – che consiste in pressioni e trazioni della cute con i polpastrelli del terzo e quarto dito, prima effettuate con delicatezza poi aumentando gradualmente l’intensità-, dona maggiore mobilità articolare e aumenta la vascolarizzazione dei tessuti. Inoltre, rilassa la muscolatura e il corpo