Ayurveda

Pin It

Ayurveda

Un uomo può essere considerato sano quando la sua fisionomia è equilibrata, la digestione e il metabolismo funzionano correttamente , i tessuti e le sue funzioni escretorie sono nella norma e quando l’anima, la mente e i sensi sono in uno stato di costante felicità interiore” (Sushruta, medico Ayurvetico, 1000 aC)
Il termine “Ayurveda” viene dal sanscrito “ayus” e “veda”, che significano rispettivamente vita o durata della vita e conoscenza o scienza.
Ayurveda significa quindi non solo “conoscenza della vita”, ma incarna l’aspirazione di una vita vissuta con uno stato fisico e mentale ottimali. La filosofia Ayurvedica mira ad una lunga durata della vita , ma soprattutto ad una vita sana nel senso di uno stile di vita equilibrato, basato sui tre pilastri: corpo, mente, anima.
L’enfasi non è solo sul trattamento della malattia, ma anche sulla prevenzione tramite purificazione e rivitalizzazione.

Panchakarma
Corpo, anima e mente sono considerati un’entità unica della persona e i trattamenti devono pertanto essere calibrati sui bisogni individuali del paziente.
Il trattamento prevede un controllo iniziale del paziente da parte del medico, che include la registrazione dell’anemnesi, delle abitudini di vita, della misurazione della pressione e di un check-up del fisico. Qui gioca un ruolo rilevante la decisione del tipo di Dosha secondo il modello Ayurvedico Tridosha.
I Dosha sono presenti in ogni essere umano sin dalla nascita, ma con una combinazione del tutto personale. L’importante è che siano sempre in armonia tra loro, ma la loro forza può variare nel corso della vita.
Un giusto equilibrio dei Dosha è essenziale per una buona salute fisica e mentale. Uno stile di vita poco sano ed squilibrato o i cambiamenti nelle circostanze delle vita, alterano l’equilibrio naturale. È questo squilibrio che gli insegnamenti Ayurvedici considerano la causa della malattia.
L’obiettivo del trattamento Panchakarma è ripristinare questo equilibrio. Le caratteristiche basilari di ogni sessione di trattamenti sono i massaggi con oli e vari trattamenti alle erbe di purificazione, nonchè yoga e meditazione.
Lo stesso vale per la dieta Ayurvedica: secondo la combinazione dei Dosha anche le spezie e gli ingredienti possono incidere sull’equilibrio dei Dosha in modi diversi.